riconoscimento Net Parade

In classifica sito

sabato 11 maggio 2013

Sabato pomeriggio




M’aggiro indolente
nel  piccolo guscio di casa,
ingombro di cose superflue
che il tempo ha serbato.

Guardo la luce filtrare
dalle finestre schermate:
là fuori  non c’è chi m’attende,
né io sto aspettando qualcuno.

M’è grato celarmi, nel fresco
ristoro di questa penombra,
dar voce ai sussurri dell’anima,
provare a mutarli in parole.

Preziose soltanto al mio cuore,
vane,  agli occhi di un mondo
che non si sovviene di me,
e sempre più spesso rifuggo.

Non sento nemmeno la radio:
la musica sgorga dal nulla,
inonda il silenzio di suoni
e cantano in coro i pensieri.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento: verrà pubblicato non appena lo avrò visionato.