riconoscimento Net Parade

In classifica sito

sabato 6 aprile 2013

Amanti





Osservo le mani che accendono la sigaretta: sono tozze, anonime. Chissà perché, le immaginavo leggere come farfalle, quando sognavo che si posassero sul mio corpo. E quelle labbra mute, che aspirano avidamente il fumo, le pensavo tenere, generose di parole. Perfino gli occhi, adesso, mi sembrano oscuri pozzi senza fondo, senza desideri da realizzare. Ci siamo coricati insieme innamorati, lasceremo questo giaciglio da estranei. Mi guarda perplesso, mi domanda cosa ci sia che non va. “Nulla… ” rispondo, indifferente, e sono già altrove. Inafferrabile, come il fumo della sua sigaretta. 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento: verrà pubblicato non appena lo avrò visionato.