riconoscimento Net Parade

In classifica sito

venerdì 12 aprile 2013

La caduta





Accade qualcosa: lo so, lo sento. Il limbo ovattato nel quale sono cresciuto è percorso da sollecitazioni sconosciute. Le acque serene, che mi hanno cullato e protetto, s’increspano in onde tumultuose. Mi fanno ruotare, mi spingono verso il basso. Ho paura: non vorrei lasciare il mio bozzolo, la musica del cuore che batte all’unisono col mio. Precipito in una caduta inarrestabile, senza appigli. Il primo pianto riempie d’aria i miei polmoni. Mani sollecite mi adagiano su un petto morbido: sento di nuovo il suo cuore. Eravamo una cosa sola, lo saremo sempre, anche se divisi. Grazie, mamma.  

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento: verrà pubblicato non appena lo avrò visionato.